Village Hotel = Schiavitù

Lavoratori spremuti fino al midollo – nessun riposo settimanale, orario giornaliero fino a 18 ore al giorno, nessun giorno di riposo, nessun diritto alla malattia, paga miserabile di 3 euro l’ora, comportamenti odiosi dei superiori e proprietari.

La catena Village Hotel che ha fatto scalpore per i suoi prezzi da urlo, fino a 6 euro a camera doppia a notte sfrutta il lavoro di poveri malcapitati. Il proprietario si vanta di insegnare il mestiere dell’ospitalità in Emilia Romagna in quanto sostiene di essere l’unico in forte espansione in un periodo di crisi ulteriormente acuita dal covid. Questa strategia di prezzi estremamente aggressiva ha sortito servizi televisivi della trasmissione Le Jene e diversi articoli sui quotidiani.

Il proprietario tronfio per i risultati ottenuti liquida dipendenti e fornitori non appena c’è una virgola che non gradisce.

Chi ha bisogno di un permesso o di un giorno di malattia deve temere per il proprio posto di lavoro.

Ho bisogno di un giorno per degli esami clinici” – chiede un lavoratore.

La risposta è perentoria: “Se non vieni al lavoro puoi non venire più!”

Fine delle discussioni. I proprietari della Village Hotel in preda al delirio di onnipotenza vogliono tutto e subito senza curarsi che l’umanità ha ormai scavallato il millennio e certi diritti e doveri ormai sono garantiti.

Se rientri in quella categoria dei dipendenti licenziati o spinti alle dimissioni puoi tranquillamente non vederti pagate parte delle spettanze di fine rapporto e tutta la sicurezza del proprietario che prima afferma che non viene mai meno alle promesse, successivamente di fronte le richieste dei lavoratori licenziati che aspettano lo stipendio, si trasforma in vera arroganza e per non sentirli blocca i numeri di telefono dei malcapitati tagliandoli fuori e ignorando qualsiasi richiesta, fregandosene che il suo business è fondato sul lavoro e lo sfruttamento di persone che hanno famiglie e spese da sostenere. Le promesse sono presto dimenticate. Le persone cancellate!

La Village Hotel è una fucina dello sfruttamento con decine di persone costrette a lavorare anche fino a 18 ore al giorno, a fornire reperibilità notturna per avere in cambio due calci ed essere buttati in mezzo alla strada qualora ci si permette di richiedere il rispetto dei propri diritti.

A TUTTO QUESTO SI PUO’ REAGIRE CHIEDENDO L’INTERVENTO DEL GIUDICE PER VEDERSI RICONOSCIUTE TUTTE LE ORE DI STRAORDINARIO NON PAGATE CHE AMMONTANO A MIGLIAIA DI EURO PER OGNI MESE DI LAVORO.

ABBIAMO MESSO IN CAMPO UNA STRUTTURA LEGALE ORGANIZZATIVA GRATUITA PER CHI DECIDE DI RIVOLGERSI AL GIUDICE DEL LAVORO PER FARSI PAGARE TUTTE LE DIFFERENZE INDEBITAMENTE TRATTENUTE.

ASSISTENZA LEGALE E SINDACALE TOTALMENTE GRATUITA

LO STUDIO LEGALE (Studio Legale Lavoro Vivo) SOSTENITORE DI QUESTA INIZIATIVA E’ DI COMPROVATA AFFIDABILITA’ DOVE L’AVV. CARLO GUGLIELMI E’ LA PUNTA DI QUESTA SQUADRA DI VOLENTEROSI DESIDEROSI DI COMBATTERE LE INGIUSTIZIE DI CHI SOFFRE LAVORANDO

GARANTIAMO L’ANONIMATO PER DIFENDERE IL LAVORATORE DA EVENTUALI RITORSIONI DEL DATORE DI LAVORO

SCRIVETECI IN FORMA PRIVATA E RACCONTATECI LA VOSTRA STORIA POSSIAMO DARVI LA RAGIONEVOLE CERTEZZA CHE DIFENDEREMO CON IL CUORE GLI INTERESSI DI CHI LAVORA SPESSO ABBANDONATI DALLE ISTITUZIONI E DAL SINDACATO.

RIPRENDIAMOCI I NOSTRI DIRITTI ED I NOSTRI SOLDI GUADAGNATI CON TANTA FATICA.

Insegniamo alla Village Hotel che non si possono cancellare i lavoratori truffati semplicemente bloccando i numeri di telefono per non sentire le loro giuste richieste

Cobas Lavoro Privato

Contattateci Email: cobasitalia@gmail.com